COPERTINA-BOTGO.jpg

© Joseph Rigo

IL BORGO

IMAGINE-BORGO-2.jpg
IMMAGINE-BORGO-1.jpg

Labro, un piccolo borgo dell’alta Sabina abitato sedentariamente da non più di 50 persone, rappresenta oggi un importante esempio di autenticità. Gli edifici arroccati sul colle e le strade interne al paese mantengono la loro struttura originaria. Grazie ad un importante progetto di tutela e risanamento (condotto dall’architetto belga Ivan Vanmossevelde dagli inizi degli anni '60) Labro è infatti riuscito a mantenere intatta la sua anima di pietra restituendoci oggi un luogo autentico legato ancora ad abitudini passate ed immerso in un silenzio antico. 

I PRINCIPALI

SERVIZI INTERNI

AL BORGO

PARCHEGGIO

LA CHIESA

OSTERIA LE

CANTINE DI TULLIO

IL BAR

IL CASTELLO

IL COMUNE

ALBERGO DIFFUSO 

CRISPOLTI

PIAZZA

NOBILI VITELLESCHI

CASA LUCE

PIZZERIA 

LE 3 PORTE

ENOTECA

BOCCONDIVINO

CASA LUCE

PIZZERIA 

IL PERGOLATO

NEI DINTORNI

Labro si colloca al confine tra Umbria e Lazio, in uno dei contesti naturali più interessanti e variegati del centro Italia. Il monte Terminillo, la cascata delle Marmore e il Lago di Piediluco sono solo alcune delle mete naturalistiche facilmente raggiungibili dal paese. Inoltre i numerosi insediamenti medievali del territorio umbro-laziale rendono Labro uno strategico punto di partenza per le numerose gite possibili alla scoperta di alcuni tra i più antichi borghi del centro Italia.

BORGO-INTORNO-A-LABRO.jpg

CONNESSIONI

Oggi tutti i ricordi e le testimonianze della famiglia Nobili Vitelleschi sono riuniti nel Castello, ultima dimora di una discendenza che in passato ha solcato terreni ben più ampi dell’odierno colle Labrese. Soprattutto nei territori laziali sono ancora presenti luoghi fortemente connessi alla storia e alla discendenza dei Nobili Vitelleschi. Tra i principali, ancora visitabili, vi suggeriamo la casa di quello che oggi viene considerato uno dei più importanti musei etruschi italiani, il Palazzo Vitelleschi di Tarquinia voluto dal Cardinale Maria Giovanni Vitelleschi nel 1439. Il Ninfeo Vitelleschi a Roma rimane invece solo un frammento di quello che fino a qualche anno fa rappresentava uno dei più importanti palazzi di famiglia, demolito durante il periodo fascista nel 1929-31 per lavori di isolamento del Campidoglio. 

BORGO---CONNESSIONI.jpg

LOCALITÀ DA VISITARE

- IL LAGO DI PIEDILUCO (5 MINUTI DAL BORGO)

- LA CASCATA DELLE MARMORE (15 MINUTI DAL BORGO)

- RISERVA NATURALE DI RIPA SOTTILE (15 MINUTI DAL BORGO)

- GRECCIO (15 MINUTI DAL BORGO)

ATTIVITÀ ED EVENTI

- IL CAMMINO DI SAN FRANCESCO

- RAFTING ALLA CASCATA DELLE MARMORE

- BATTELLO A VAPORE SUL LAGO DI PIEDILUCO

- IMPIANTI SCIISTICI SUL MONTE TERMINILLO